Analisi Verona-Salernitana 1-0: Grosso blinda la panchina, testa al Lecce

Di capitale importanza. Il successo del Verona nell’anticipo di ieri sera contro la Salernitana regala a Fabio Grosso la seconda vittoria consecutiva, che blinda la sua panchina e vede i gialloblu conquistare una vittoria al “Bentegodi“ che mancava da quasi due mesi. Ambizioni d’alta classifica che possono tornare a definirsi tali per Pazzini e compagni, nonostante i tre punti ottenuti nel pomeriggio da Brescia e Pescara (sconfitto, invece, il Lecce a Cittadella).

Ed è proprio il bomber di Pescia a siglare il successo con una zampata da vero opportunista dell’area di rigore. Una vittoria tanto fondamentale quanto meritata, con l’Hellas in grado di fare una partita attenta e con la capacità di gestire con maturità il vantaggio nei minuti finali.

Ora la testa al Lecce martedì, un altro crocevia importante per la stagione degli scaligeri. Una partita che dirà se veramente il Verona di Fabio Grosso abbia messo la testa a posto per puntare in alto. Non ci illudiamo, ma guardiamo a Lecce con cauto ottimismo.

Laureato in Comunicazione all'Università degli Studi di Padova, da sempre tifoso dell'Hellas Verona grazie alla passione trasmessa dal padre. Amante del calcio, della politica e della storia, con l'ambizione di poter vivere scrivendo.