Calvano condannato a due anni di carcere per una rissa in discoteca

SIMONE CALVANO CONDANNATO – Di proprietà dell’Hellas Verona e fuori rosa al Padova (dove è in prestito), club retrocesso in Lega Pro, Simone Calvano è stato condannato dal tribunale di Reggio Emilia a due anni di reclusione per lesioni, dopo una rissa in discoteca. La pena è attualmente sospesa per la condizionale.

Insieme al centrocampista cresciuto nelle giovanili del Milan, sono stati condannati anche altri quattro ex tesserati della Reggiana. La vicenda risale al 2016, quando i responsabili avevano procurato ferite guaribili in 40 giorni a un ragazzo di 23 anni, caduto dalle scale di una discoteca. Il tutto sarebbe nato da una provocazione di Calvano, che avrebbe acceso il diverbio con la collaborazione dei suoi amici. Uno di questi, secondo quanto riportato da tggialloblu.it, avrebbe anche mimato il gesto del taglio della gola una volta faccia a faccia con il 23enne rimasto ferito.

Leggi anche:

Ex Verona, Ferrari a L’Arena: “Una stagione fallimentare può trasformarsi in trionfale”

Biglietti Pescara-Verona: Info e Prezzi Settore Ospiti (Playoff Serie B 2018-19)

Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Amante del calcio sin dalla nascita, segue l'Avellino Calcio fin da bambino e resta aggiornato su tutto ciò che riguarda lo sport più bello del mondo.