Cori Razzisti a Balotelli, Juric risponde a Thuram: “Lui superficiale”

Non si placa l’onda mediatica sul caso Balotelli. Dopo le accuse di Lilian Thuram a Ivan Juric, definito “persona molto pericolosa” dall’ex difensore di Parma e Juventus per aver negato di aver sentito cori nei confronti del giocatore bresciano durante il match di domenica, questa volta è il turno dell’allenatore del Verona che, tramite l’Agenzia ANSA, risponde proprio all0ex giocatore francese.

Queste le sue parole: “Non sono pericoloso, né ho detto nulla di pericoloso, come parrebbe aver sentenziato Lilian Thuram, senza conoscermi e senza aver compreso il senso delle mie parole, con una superficialità, questa sì pericolosa e irrispettosa della mia storia. Non ho mai giustificato, né inteso sminuire, qualsiasi manifestazione di razzismo o discriminazione, essendo peraltro stato io stesso, in passato, oggetto di tali volgari e disgustosi episodi“.

Conclude Juric: “Domenica ho detto di non aver sentito nulla, se non fischi, semplicemente perché nulla ho sentito dalla mia postazione, come altri collaboratori che erano in tribuna ed in altre zone del campo, con i quali mi sono confrontato. Avessi affermato il contrario, cioè di aver sentito, avrei detto il falso. Questo non vuol dire che sono razzista, o che giustifico chi lo è, ma che sono onesto, anche se domenica sarebbe stato più comodo non esserlo“.

Foto: Facebook Hellas Verona

Leggi anche:

Cori Razzisti a Balotelli, il Comunicato della Curva Sud Verona

Cori Razzisti a Balotelli, Thuram: “Juric persona pericolosa”

Balotelli a Le Iene: “Non ho mai insultato la città di Verona” (Video)

Laureato in Comunicazione all'Università degli Studi di Padova, da sempre tifoso dell'Hellas Verona grazie alla passione trasmessa dal padre. Amante del calcio, della politica e della storia, con l'ambizione di poter vivere scrivendo.