Genoa-Verona 3-3: le dichiarazioni di Tudor nel post partita

GENOA-VERONA – L’analisi dell’allenatore dell’Hellas Verona Igor Tudor nel post partita di Genoa-Verona, terminata sul punteggio di 3-3. Qui di seguito le dichiarazioni rilasciate del tecnico gialloblù in conferenza stampa.

Le dichiarazioni di Tudor nel post partita di Genoa-Verona

“Sono arrabbiato ma al tempo stesso contento perché i ragazzi non hanno mollato e sono riusciti a portare a casa un punto meritatissimo. Abbiamo avuto due disattenzioni e un regalo dell’arbitro, ma era la terza partita in sei giorni e voglio fare i complimenti a questi ragazzi per quello che hanno fatto.

Il rigore per il Genoa? Cosa doveva fare Dawidowicz, tagliarsi il braccio? È un regalo dell’arbitro. Il rigore ha riaperto la partita e davanti a queste cose io impazzisco. Guardiamo avanti, ma questi dettagli cambiamo le partite ed i campionati. Il cambio modulo? Volevo maggiore freschezza e mettere in difficoltà il Genoa che gioca con la difesa a quattro. Troppi gol subiti? Per fare questo tipo di calcio, devi stare no bene, di più, altrimenti si soffre.

Simeone? È un grande giocatore e uomo, un ottimo professionista. I ragazzi devono mettermi in difficoltà perché in attacco abbiamo tanti giocatori di qualità”.