Hellas Verona, Ceccherini: “Lovato mi ha impressionato, bello il gioco di Juric”

HELLAS VERONA – Campionati fermi e squadre che continuano ad allenarsi senza i rispettivi Nazionali, in attesa del prossimo weekend di calcio giocato. In casa Verona, si sta ritagliando uno spazio importante Federico Ceccherini, arrivato dalla Fiorentina nel finale dell’ultima sessione di mercato.

Sulle colonne de L’Arena, è apparsa in mattinata un’interessante intervista concessa dal difensore gialloblu, che ha tracciato un primo bilancio della stagione e della sua esperienza in riva all’Adige. Ceccherini è subito tornato sul 2-2 di San Siro: “Contro il Milan abbiamo fatto per un’ora la gara, poi ci siamo abbassati troppo e siamo andati in difficoltà con i loro lanci lunghi su Ibrahimovic che così diventa immarcabile. A quell’età non credevo riuscisse a fare certe cose. Non siamo riusciti a contenerlo come prima.”

Sul rapporto e sulla mentalità di mister Juric, ha aggiunto: “Mi piace molto il suo modo di giocare, facciamo sempre l’uno contro uno con grande coraggio. Inoltre, dà molta autostima ai calciatori.”

Ceccherini ha poi continuato: “Il compagno che mi ha impressionato di più? Lovato, non lo conoscevo è davvero molto bravo, poi anche Ilic e Vieira. Il mio arrivo all’Hellas? Il Verona mi voleva già l’anno scorso, ma alla fine non se ne fece nulla. Io volevo venire qui perché sono convinto che è la squadra giusta per giocare con continuità e dimostrare che i due anni a Firenze mi sono serviti anche se non sempre partivo titolare. Qui ho la possibilità di esprimermi al meglio”.

Battute conclusive: La città di Verona? Splendida davvero, io e la mia ragazza Carola ci siamo trovati subito bene. Il pubblico è caldo ma al tempo stesso molto rispettoso. Il mio idolo? È Giorgio Chiellini. Il Sassuolo? Squadra molto forte, che gioca molto sul possesso palla. Aspettano la tua pressione per uscire palla al piede. Per certi versi sono più temibili di Juventus e Milan”.

Leggi anche:

Infortunio Dawidowicz, Condizioni e Tempi di Recupero del giocatore del Verona

Hellas Verona, le dichiarazioni di Pandur nella conferenza stampa di presentazione

Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione e attualmente studia Corporate Communication e Media presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista dal 30 settembre 2020, ama, segue e pratica lo sport più bello del mondo.