Hellas Verona, Empereur: “I tifosi possono essere l’arma in più”

Al termine dell’allenamento odierno che ha visto i gialloblu sfidare in una partitella in famiglia la Primavera di Antonio Porta, il difensore dell’Hellas Verona Alan Empereur ha rilasciato qualche dichiarazione: “La sosta arriva al momento giusto. Abbiamo fatto un pò di partite positive, peccato per l’ultimo pareggio con l’Ascoli. Ma ora stiamo recuperando tutti i nostri elementi per fare un grande rush finale“.

Continua Empereur: “La classifica? Dobbiamo pensare partita per partita, a partire da venerdì prossimo a Cremona. Loro sono una squadra tosta e noi dobbiamo andar li per fare la nostra partita. Mancano ancora un pò di gare e quasi tutti gli scontri diretti. Quanti punti per la A? Non faccio calcoli, penso gara per gara. Tutti pensiamo a venerdì e non a fare calcoli strani. All’andata è stata una partita difficile, siamo stati anche un pò sfortunati. Dobbiamo essere squadra e andare a Cremona per vincere“.

Sul suo impiego: “Mi fa piacere aver fatto tre gare consecutive nel mio ruolo naturale. Mi trovo molto bene in questa squadra e darò sempre il massimo per farmi trovar pronto. Siamo in piena corsa per la promozione diretta, mancano ancora otto partite che sono tante e poche allo stesso tempo. I tifosi? Non mi piace parlare tanto fuori, sono sempre carico in campo, a volto anche troppo. Loro ci hanno dato una grande mano contro l’Ascoli e possono essere veramente il dodicesimo uomo in campo. Chi va su diretto? Speriamo il Verona“.

Leggi anche:

Hellas Verona, Mandorlini a L’Arena: “All’Hellas tornerei a piedi”

Biglietti Cremonese-Verona: Info e Prezzi Settore Ospiti (Serie B 2018-19)

Laureato in Comunicazione all'Università degli Studi di Padova, da sempre tifoso dell'Hellas Verona grazie alla passione trasmessa dal padre. Amante del calcio, della politica e della storia, con l'ambizione di poter vivere scrivendo.