Hellas Verona, Fanna: “La squadra ha l’impronta di Juric, ma il merito è di tutti”

Intercettato dal Corriere di Verona, l’ex campione gialloblù Piero Fanna ha parlato della splendida stagione dell’Hellas Verona, soffermandosi in particolar modo sul lavoro svolto dal nuovo allenatore Ivan Juric.

Queste le sue parole: “Nessuno pensava che il Verona potesse avere un rendimento simile. Con il Genoa si è avuta l’ennesima conferma delle qualità che ha la squadra. Corre tanto e lo fa bene. Tiene dei ritmi altissimi, per questo spesso riesce a rimontare lo svantaggio: a gioco lungo, è dura reggere per gli avversari. L’impronta di Juric è netta. Detto questo, va riconosciuta la bontà del lavoro di tutti, dalla dirigenza, che ha scelto giocatori semisconosciuti che hanno sorpreso, al gruppo, unito e compatto: si nota nei gesti in campo, c’è sintonia, e questo vale tanto. Dopo anni difficili, è giusto che il Verona e Verona possano prendersi queste soddisfazioni”.

Ancora Fanna: “Obiettivi? Bagnoli, anche quanto andava tutto per il meglio, non mancava mai di dirci che bisognava sempre guardare dietro. Ci ricordava da dove venivamo, il campanello d’avviso bisogna farlo squillare. L’umiltà prima di tutto. Ma non ho dubbi sul fatto che il Verona di Juric la conserverà. Futuro? Il Verona ora deve proseguire la strada intrapresa e stabilizzarsi stabilmente in Serie A. Sarà importante programmare con attenzione: è da quest’aspetto che dipende tutto”.

Leggi anche:

Biglietti Bologna-Verona: Info e Prezzi Settore Ospiti (Serie A 2019-20)

Rrahmani al Napoli, visite mediche per il difensore del Verona: le Cifre

De Fanti (Ag. Borini): “Abbiamo scelto Verona per le garanzie tecniche date da Juric”

Laureato in Comunicazione all'Università degli Studi di Padova, da sempre tifoso dell'Hellas Verona grazie alla passione trasmessa dal padre. Amante del calcio, della politica e della storia, con l'ambizione di poter vivere scrivendo.