Hellas Verona, Lee a L’Arena: “Pazzini un esempio per me”

Uno degli elementi più positivi della complicata stagione gialloblu è sicuramente il giovane esterno sudcoreano Seung-Woo Lee, arrivato nell’estate del 2017 dal Barcellona.

Intercettato dal quotidiano veronese L’Arena, Lee ha commentato così la bella prova contro la capolista Brescia: “Contro il Brescia abbiamo fatto tutti una grande partita, è mancata solo la vittoria. Anche io ho avuto due ottime opportunità per segnare ma le ho sbagliate, soprattutto una al termine di un bello scambio con Bianchetti. Giocare con Pazzini? In Corea è molto conosciuto per la bella carriera che ha fatto. Sta molto con noi giovani, ci da consigli importanti e per me è un punto di riferimento e un esempio da seguire”.

Continua Lee: “Il mio ruolo preferito? Sono un esterno d’attacco? Il mister mi dice di accentrarmi e di venire a giocare la palla dentro al campo. Questo modo di giocare è quello che mi piace di più. Promozione diretta? Al momento la classifica dice Brescia e Lecce, ma noi abbiamo le nostre possibilità. Lunedì con il Palermo la posta in gioco sarà altissima. Abbiamo buttato via tanti punti nel corso della stagione, soprattutto quelli con il Cosenza quando ci siamo fatti rimontare nel finale”.

Battute conclusive: “Al Verona anche senza Serie A? Non ci penso, voglio concentrarmi sulle sei partite che restano da giocare. Godiamocele. E poi a Verona io mi trovo molto bene. Un tifoso sudcoreano per me al Bentegodi? L’ho conosciuto. È un mio connazionale che vive a Venezia ed è appassionato di calcio. Mi fa piacere che mi segua e faccia il tifo per il Verona”.

Leggi anche:

Allenamento Verona 4 aprile 2019: il notiziario di oggi

Verona-Brescia, La Grande Sfida conquista il Bentegodi

La lettera d’amore dell’ex giocatore dell’Hellas Verona Luisito Campisi

Laureato in Comunicazione all'Università degli Studi di Padova, da sempre tifoso dell'Hellas Verona grazie alla passione trasmessa dal padre. Amante del calcio, della politica e della storia, con l'ambizione di poter vivere scrivendo.