Inter-Verona: conferenza stampa Conte pre partita

Alla vigilia del match tra Inter e Hellas Verona, terzo anticipo della dodicesima giornata della Serie ATIM 2019-20, il tecnico dei nerazzurri Antonio Conte ha presentato il match del “Meazza” nella consueta conferenza stampa pre-partita.

Queste le principali dichiarazioni del tecnico pugliese, così come riportato da fcinternews.it: “Come si affronta il Verona? Con grande attenzione, sapendo che è una squadra in salute, che corre e pressa. Dovremo essere molto preparati per questa situazione. Non sarà una partita semplice e quindi dovremo essere bravi a smaltire la delusione della sconfitta di Dortmund che sicuramente può lasciare qualche strascico ma anche questo fa parte del processo di crescita e di maturità, il fatto di smaltire le scorie negative che può aver lasciato quella partita“.

Ancora Conte: “Il post gara di Dortmund? Sinceramente voi avete visto il mio come uno sfogo, io come un modo costruttivo per cercare di capire dove si è commesso qualche errore senza additare nessuno e mettendomi per primo nella situazione. Sono stato chiamato per cambiare i giri del motore e quindi ogni cosa che faccio la faccio per migliorare la situazione e di far capire che si può e si deve fare meglio perché siamo l’Inter. Quando siamo nel privato i dirigenti sono i primi a riconoscere alcune situazioni che potevano essere fatte in maniera migliore a inizio stagione. Non vedo assolutamente problemi con i dirigenti perché si ha lo stesso pensiero“.

Sulla situazione infortunati: “Idee alternative in questo momento sono quelle di portare un ragazzo della Primavera in rosa tra Vergani e Fonseca. Non vedo altre alternative. Però io ho grande fiducia in Lukaku e Lautaro oltre che in Esposito. Non avrei timore alcuno a farlo partire dal 1′. Cercheremo di far crescere con noi anche Fonseca e Vergani per sopperire a questo periodo che ci sta privando di alternative. D’Ambrosio si sta allenando da una settimana con noi, avverte ancora un po’ di fastidio. Si è fratturato un dito, la calcificazione non avviene dall’oggi al domani. Stiamo parlando di un giocatore di una generosità incredibile e con grande sopportazione del dolore. Vedremo cosa dirà Danilo sapendo che dopo la sosta potrebbe essere totalmente disponibile. Sensi viene da un problema all’adduttore, sta faticando a recuperare. Ho cercato di gestirlo al meglio, vediamo che situazione ci sarà per domani. Faremo delle valutazioni, è inevitabile che sapendo che dopo questa partita c’è una sosta di quindici giorni dovremo fare delle valutazioni anche mordendoci il labbro. Bisogna essere freddi e intelligenti, prendendo la miglior decisione per non pagare conseguenze future“.

Leggi anche:

Inter-Verona: conferenza stampa Juric pre partita

Hellas Verona, amichevole contro l’NK Tabor Sezana: Data, Luogo e Info Biglietti

Precedenti Inter-Verona: Statistiche e Curiosità (Serie A 2019-20)

Inter-Verona, l’Arbitro sarà Valeri di Roma 2 (Serie A 2019-20)

Laureato in Comunicazione all'Università degli Studi di Padova, da sempre tifoso dell'Hellas Verona grazie alla passione trasmessa dal padre. Amante del calcio, della politica e della storia, con l'ambizione di poter vivere scrivendo.