Milan-Verona 3-2: le dichiarazioni di Tudor nel post partita

MILAN-VERONA – L’analisi dell’allenatore dell’Hellas Verona Igor Tudor nel post partita di Milan-Verona, terminata sul punteggio di 3-2 per i rossoneri. Qui di seguito le dichiarazioni rilasciate del tecnico gialloblù ai microfoni di DAZN.

Le dichiarazioni di Tudor nel post partita di Milan-Verona

Abbiamo fatto un buon primo tempo, nel secondo abbiamo abbassato l’intensità ed è uscito il Milan che ha grande qualità. Alla fine ci stava anche un pareggio, dobbiamo fare i complimenti a loro perché hanno vinto. Ci teniamo stretto quel primo tempo e torniamo a lavorare soprattutto dal punto di vista fisico perché per fare questo tipo di calcio per 90 minuti bisogna stare più di bene. Quando staremo tutti bene partite del genere si potranno portare a casa partite come queste.

Fragilità mentale? È normale che con il 2-0 la psicologia della gara è cambiata totalmente, ma è vero che nella ripresa arrivavamo in ritardo nelle seconde palle. Gli episodi finali ci hanno condannato, potevamo portare a casa almeno un punto. I cambi? Sicuramente mi aspettavo qualcosa di più, ma certamente non era facile entrare a quel punto della partita. Come detto prima per fare questo tipo di calcio dobbiamo essere al top a livello fisico, perché non posso accettare di non portare a casa neanche un punto dopo essere andati avanti 2-0. Detto questo, guardiamo al futuro con ottimismo. Dualismo Kalinic-Simeone? Meritavano entrambi di giocare, ho scelto Nikola perché era un ex. Ci sarà spazio per tutti, l’importante è che si facciano trovare pronti“.