Pescara-Verona: conferenza stampa Pillon pre partita

Alla vigilia del del delicatissimo match tra Pescara e Verona che vale la finale play-off, l’allenatore degli abruzzesi “Bepi” Pillon ha presentato la partita nella consueta conferenza stampa della vigilia.

Queste le sue principali dichiarazioni, così come riportato da forzapescara.com: “Siamo tutti a disposizione per la gara di domani. Campagnaro è a disposizione e si è allenato bene. Ho una valutazione da fare sulla corsia di sinistra. La squadra sta bene sotto tutti i punti di vista. Pinto e Del Grosso stanno bene entrambi: il primo adesso ha freschezza perché ha avuto tempo di mettersi in forma, Del Grosso invece è una garanzia dal punto di vista dell’esperienza e del rendimento“.

L’atteggiamento da avere è sempre difficile da prevedere. Nella gara di andata ci è mancato solo il gol. Lì è stata una partita a viso aperto contro una grande squadra costruita per vincere. Se siamo a questo punto della stagione vuol dire che abbiamo tanti meriti. Credo che il Verona non cambi atteggiamento domani, ma noi dobbiamo fare la nostra partita senza pensare ad altro. L’apporto del pubblico devo dire che a noi non è mai mancato. Chiaro che domani ne saranno molti di più ma, ripeto, non ci hanno mai fatto mancare il loro affetto“.

Adesso stiamo tutti bene per fortuna, il calo durante il campionato è dovuto al fatto che alcuni giocatori importanti non hanno avuto una condizione fisica ottimale. Domani sarà un 50 e 50 per il passaggio in finale, e bisognerà avere la lucidità per fare una grande gara. Dobbiamo credere nelle nostre possibilità e giocarci tutte le nostre carte. Bisognerà capire i momenti della partita, per affrontare bene gli attimi più importanti“.

Leggi anche:

Hellas Verona: il report dell’allenamento del 24 maggio 2019

Hellas Verona, Presidente Setti: “C’è un’altra battaglia da combattere”

Precedenti Pescara-Verona: Statistiche e Curiosità (Playoff Serie B 2018-19)

Laureato in Comunicazione all'Università degli Studi di Padova, da sempre tifoso dell'Hellas Verona grazie alla passione trasmessa dal padre. Amante del calcio, della politica e della storia, con l'ambizione di poter vivere scrivendo.