Pescara-Verona, Empereur a La Gazzetta dello Sport: “Questo Hellas può farcela”

A pochi giorni dalla decisiva sfida di Pescara che vedrà l’Hellas Verona impegnato nella semifinale di ritorno dei play-off di Serie BKT 2018-19, il difensore gialloblu Alan Empereur ha parlato in esclusiva ai microfoni de La Gazzetta dello Sport. Con l’arrivo di Alfredo Aglietti l’ex difensore di Foggia e Bari è sempre comparso nell’11 titolare, mettendo anche a segno l’importantissima rete del momentaneo 2-1 nel preliminare play-off contro il Perugia.

Queste le sue dichiarazioni: “La rete al Perugia è stata un’emozione grandissima. Era il mio primo gol tra i professionisti, avevo 110 minuti nelle gambe ma quando ho visto la palla entrare di colpo la stanchezza è sparita. Mi sembrava di volare. Pescara? Mercoledì è stata una partita aperta, con molte occasioni anche se ne abbiamo avute di più noi. Unico risultato? Il meglio l’abbiamo dato quando eravamo con l’acqua alla gola. Il Pescara è avvantaggiato dal regolamento, ma questo Verona ha dimostrato di poterlo battere“.

Continua Empereur: “Grosso? Se qualcosa di buono stiamo facendo vedere è anche merito suo. Noi giocatori non abbiamo reso come dovevamo e l’allenatore ha pagato per tutti. Poi è arrivato Aglietti e l’impatto è stato molto forte fin da subito. Ci ha detto che nessuno credeva in noi, ma lui si. Ci ha spiegato cosa significava giocare nel Verona e per Verona. Ci ha detto di dare tutto, di sudare per la maglia perché al di là di come andranno le cose, il pubblico sarà con noi, perché ama la squadra, ama l’Hellas. Novità tattiche? Teniamo meno la palla e cerchiamo di andare quanto prima in verticale. attaccando la porta con pochi passaggi“.

Battute conclusive: “Con Cesar (il vice di Aglietti, ndr) in allenamento stiamo facendo un grande lavoro sulla fase difensiva e risultati iniziano a vedersi. Cosa farò in caso di Serie A? Chiedetemi ed eseguirò. Sicuramente andrò a piedi da Peschiera a Verona. Sogno nel cassetto? Un giorno vorrei giocare nella Liga spagnola e marcare Suarez, il più micidiale attaccante del mondo. Al momento però voglio battere il Pescara, fermare le loro punte, andare in finale e vincerla. La Serie A con l’Hellas: questo è il mio sogno “.

 

Foto: Tuttosport

Leggi anche:

Precedenti Pescara-Verona: Statistiche e Curiosità (Playoff Serie B 2018-19)

Pescara-Verona, l’Arbitro sarà Abbattista di Molfetta (Semifinale di Ritorno Playoff)

Verona-Pescara 0-0: le dichiarazioni di Vitale nel post partita (Playoff Serie B 2018-19)

Verona-Pescara 0-0: le dichiarazioni di Dawidowicz nel post partita (Playoff Serie B 2018-19)

Laureato in Comunicazione all'Università degli Studi di Padova, da sempre tifoso dell'Hellas Verona grazie alla passione trasmessa dal padre. Amante del calcio, della politica e della storia, con l'ambizione di poter vivere scrivendo.