Pietro Arvedi d’Emilei: il ricordo dell’ex Presidente del Verona

Oggi ricorre l’undicesimo anniversario della scomparsa dell’ex Presidente dell’Hellas Conte Pietro Arvedi d’Emilei, scomparso il 20 marzo 2009 a seguito delle gravi ferite riportate in un incidente stradale sull’Autobrennero il 20 dicembre 2008, a Mantova, mentre rientrava dalla trasferta del Verona a Cesena.

Verona, il ricordo di Arvedi ad undici anni dalla scomparsa

Presidente energico e vulcanico che amava i colori gialloblu, Arvedi acquistò il Verona da Pastorello e fu fin da subito molto amato dai tifosi scaligeri. Ma i problemi economici della società (Arvedi ereditò una situazione finanziaria al dir poco disastrosa, ndr) non permisero ad Arvedi di avere vita facile al comando dell’Hellas, e nella disgraziata stagione 2006/07 il Verona retrocedette in Serie C dopo oltre sessant’anni.

Da qui la un susseguirsi di vicissitudini sfortunate e tragicomiche hanno accompagnato la vita di Arvedi, tra cui anche una strana trattativa con un gruppo di truffatori intenzionati ad acquisire l’Hellas con la compiacenza di un finto Cardinale. Poco prima di passare a miglior vita, Arvedi cedette la società nelle mani di un altro grandissimo veronese, Giovanni Martinelli.

Ovunque tu sia caro Piero, continua a tifare Verona da lassù! Per sempre gialloblu!

(Foto: www.primoluglio2004.it)

Leggi anche:

Hellas Verona, uccisa la sorella di Badu: il comunicato della società

Zaccagni positivo al Coronavirus: il comunicato ufficiale dell’Hellas Verona

Laureato in Comunicazione all'Università degli Studi di Padova, da sempre tifoso dell'Hellas Verona grazie alla passione trasmessa dal padre. Amante del calcio, della politica e della storia, con l'ambizione di poter vivere scrivendo.