Precedenti Atalanta-Verona: Statistiche e Curiosità (Serie A 2020-21)

PRECEDENTI ATALANTA-VERONA – Uno dei match più attesi e sentiti della 9a giornata di andata della Serie A TIM è sicuramente quello tra l’Atalanta di Gian Piero Gasperini e l’Hellas Verona di Ivan Juric. L’allievo contro il maestro, due squadre che giocano a specchio e con gli stessi principi di gioco.

Atalanta-Verona promette emozioni e spettacolo: gli orobici sono reduci dall’incredibile e storica vittoria di “Anfield” contro il Liverpool in una partita fondamentale per le sorti del girone di Champions; i gialloblù, dal canto loro, sono usciti a mani vuote sia dal match contro il Sassuolo di domenica scorso, che dalla gara di Coppa Italia con il Cagliari, e vogliono tornare immediatamente a fare punti per aumentare ancora il corposo vantaggio sul terzultimo posto.

Di seguito vi proponiamo precedenti, statistiche e curiosità di Atalanta-Hellas Verona, in programma sabato 28 novembre alle ore 20.45 al “Gewiss Stadium” di Bergamo.

PRECEDENTI ATALANTA-VERONA

Nella loro storia Atalanta e Verona si sono incontrate in Lombardia per ben 20 volte, e lo score è piuttosto impietoso per gli scaligeri: 11 vittorie interne, 7 pareggi, contro 2 successi dell’Hellas. Nell’ultimo precedente di poco meno di un anno fa gli orobici si imposeroper 3-2 allo scadere grazie alle reti di Malinovskyi, Gomez e Djimsiti (Per l’Hellas doppietta di Di Carmine).

L’ultimo segno “X” risale alla prima giornata della stagione 2014-15 e si concluse con uno scialbo 0-0, mentre nella stagione precedente fu l’Hellas di Mandorlini ad imporsi per 2-1 grazie alle reti di Donati e Toni.

Ma la trasferta di Bergamo non può che rievocare ricordi gloriosi a tutti i tifosi gialloblù. Il 12 maggio del 1985, pareggiando per 1-1 allo stadio “Atleti Azzurri d’Italia” di Bergamo grazie ad una rete di Elkjaer nella ripresa, l’Hellas Verona del grande condottiero Osvaldo Bagnoli si laureava Campione d’Italia.

Leggi anche:

Cagliari-Verona 2-1: Risultato Finale e Tabellino (Coppa Italia 2020-21)

Laureato in Comunicazione all'Università degli Studi di Padova, da sempre tifoso dell'Hellas Verona grazie alla passione trasmessa dal padre. Amante del calcio, della politica e della storia, con l'ambizione di poter vivere scrivendo.