Spal-Verona, l’ex Gibellini: “L’Hellas ha a disposizione due risultati su tre”

A pochi giorni dal match salvezza tra Spal e Hellas Verona, il grande doppio ex della gara Mauro Gibellini ha parlato in esclusiva al quotidiano veronese L’Arena della sfida del “Mazza”.

Queste le sue parole: “Il Verona ha due risultati su tre però deve andare a Ferrara con le idee chiare. La Spal, nonostante la vittoria di Torino, ha senza dubbio ancora tanti problemi. La vendita di Lazzari e la perdita per infortunio di Fares hanno condizionato molto il rendimento della squadra. In più si è infortunato anche D’Alessandro”.

Ancora l’ex ds del Verona: “La squadra di Semplici non ha un gioco delineato come il Verona di Juric. Vive da sempre di fiammate e delle qualità dei suoi giocatori. Mercato? La finestra di gennaio l’ho sempre ritenuta fasulla. Si cambia poco, le squadre vanno costruite in estate. Il Verona cercherà di arrivare ad un attaccante, ma i prezzi sono proibitivi. Non ha senso spendere tanti soldi per un attaccante che non ti fa la differenza”.

Battute finali: “Con la classifica del Verona, se tra Pazzini, Stepinski e Di Carmine dovessero segnare ancora complessivamente una decina di reti, la salvezza sarà cosa fatta. L’Hellas di Juric? È una squadra ben costruita con un gioco preciso. Grande agonismo e giocatori che si aiutano. Davanti è un po’ fragile ma ultimamente ha risolto un po’ di problemi. Se i gialloblù vinceranno ancora quattro o cinque gare da qui alla fine con qualche pareggio, non avranno problemi a salvarsi

Foto: L’Arena

Leggi anche: 

Decennio Verona 2010-19: la Top dei giocatori dell’Hellas

Il Decennio dell’Hellas Verona: da Salerno al Cittadella, tra gioie e dolori

Laureato in Comunicazione all'Università degli Studi di Padova, da sempre tifoso dell'Hellas Verona grazie alla passione trasmessa dal padre. Amante del calcio, della politica e della storia, con l'ambizione di poter vivere scrivendo.