Verona-Cremonese: conferenza stampa Rastelli pre partita

Alla vigilia di Verona-Cremonese, match valido per il III° turno della Coppa Italia 2019-20, il tecnico della Cremonese Massimo Rastelli ha presentato la partita nella consueta conferenza stampa pre-partita-

Ecco le principali dichiarazioni del tecnico grigiorosso, così come riportate da cuoregrigiorosso.com: “Ci giocheremo la qualificazione, vogliamo andare avanti, consapevoli che affronteremo una formazione di categoria superiore e che dal mercato ha ottenuto innesti da massima serie. Veniamo da un’ottima prova col Francavilla, anche se era squadra di categoria inferiore, ma siamo stati bravi e ora faremo ulteriori verifiche . È normale che sono proiettato al campionato, per cui potrebbe essere che 9/11 dei titolari di domani li vedremo anche alla prima giornata di B“.

Continua Rastelli: “Ciofani? Si è allenato regolarmente tutta la settimana, intensificando i ritmi. Ha fatto molta parte atletica, meno quella che riguarda le situazioni col pallone, per cui con lo staff stiamo decidendo come utilizzarlo a Verona. Sicuramente vogliamo dargli dei minuti, vediamo quale sarà la soluzione migliore, considerando che le ultime amichevoli col Frosinone non le ha giocate. 500 tifosi al Bentegodi? È bello, ci responsabilizza ancora di più. Dopo le difficoltà siamo stati bravi a ricompattarci e a trascinare i tifosi dalla nostra parte. Ci hanno messo del loro, con passione incondizionata, e ora vogliamo alimentarla con prestazioni e risultati. Noi dobbiamo dare l’anima in campo e fare il massimo, il primo passo dev’essere sempre il nostro“.

Leggi anche:

Calciomercato Verona, vicino l’arrivo di Adjapong dal Sassuolo: la formula del trasferimento

Verona-Cremonese: conferenza stampa Juric pre partita

Badu Ricoverato: le condizioni del giocatore del Verona

Verona-Cremonese, l’Arbitro sarà Manganiello di Pinerolo (Coppa Italia 2019-20)

Laureato in Comunicazione all'Università degli Studi di Padova, da sempre tifoso dell'Hellas Verona grazie alla passione trasmessa dal padre. Amante del calcio, della politica e della storia, con l'ambizione di poter vivere scrivendo.