Verona-Lazio 1-5: le dichiarazioni di Juric nel post partita

Nel post partita di Verona-Lazio, il tecnico dei gialloblù Ivan Juric, in una conferenza stampa a porte chiuse a causa delle restrizione per il Coronavirus, ha raccontato a Hellas Verona Channel la delusione per la sconfitta interna per 5-1 contro i biancocelesti.

Verona-Lazio 1-5: le dichiarazioni di Juric post partita partita

Ecco le parole del tecnico croato, così come riportato da hellasverona.it: “l Verona avrebbe meritato di più? Sembra strano, dopo una partita così, dire che sono stracontento della prestazione. Abbiamo fatto una bellissima partita, dominata a lungo e con tantissime occasioni create, ma purtroppo abbiamo preso gol su situazioni sfortunate: ogni volta che passavano il centrocampo, con le grandissime qualità che hanno, riuscivano a castigarci o con un rimpallo o in qualche altro modo. Quindi è strano da dire, ma abbiamo fatto bene tantissime cose e la squadra mi è piaciuta molto.

Ancora una grande prestazione? Guardando il risultato magari si può pensare che oggi non sia stato così, ma non è vero. Abbiamo fatto una partita sopra le mie stesse aspettative, nonostante alcune difficoltà: Veloso ad esempio ha fatto il terzo di difesa. Abbiamo comunque giocato contro una grande squadra e Strakosha è stato bravissimo in alcuni interventi.

Se sono già impegnato a pianificare la prossima stagione insieme alla Società? Sì, stiamo già lavorando e dobbiamo farlo velocemente: dovranno arrivare diversi giocatori e servirà tanta capacità per creare una squadra buona come quella di quest’anno. Il rapporto con Tony D’Amico? Con lui mi sono trovato bene. Dopo qualche tempo ci siamo conosciuti in profondità e lui è stato brado a capire quello che mi serve e che tipo di giocatori possono essere adatti al mio gioco. Siamo andati in crescendo, trovando una bella sintonia anche a livello umano”.

Leggi anche: 

Verona-Lazio 1-5: Risultato Finale e Tabellino (Serie A 2019-20)

Laureato in Comunicazione all'Università degli Studi di Padova, da sempre tifoso dell'Hellas Verona grazie alla passione trasmessa dal padre. Amante del calcio, della politica e della storia, con l'ambizione di poter vivere scrivendo.