Voti Verona-Sassuolo 0-2: le Pagelle dei Gialloblù (Serie A 2020-21)

PAGELLE VERONA-SASSUOLO – I voti e i giudizi che hanno meritato i giocatori di Ivan Juric al termine di Verona-Sassuolo. Tante chances da rete per i gialloblù che non sono riusciti a sfruttare le innmerevoli occasioni da rete costruite.

Le pagelle del Verona

SILVESTRI 5,5: giornata inoperosa per l’estremo gialloblù colpito e affondato da due grandi gol di Boga e Berardi. Sorpreso dalla conclusione di Berardi in occasione del raddoppio.

DAWIDOWICZ 6: dalla sua parte gioca Boga ed il confronto in termini di velocità è abbastanza impietoso. Lascia un pò troppo spazio in occasione del vantaggio del Sassuolo, ma non è aiutato dal mancato raddoppio di Barak. Nel complesso gioca una buona gara.

MAGNANI 6,5: dopo aver controllato Ibrahimovic nell’ultimo match di campionato, il centrale ex Brescia ripete un’ottima prestazione contro il temibile attacco del Sassuolo. Confermato.

CECCHERINI 6: controlla bene Berardi senza mai concedere l’uno contro uno all’esterno della Nazionale. Preciso negli anticipi, esce a metà ripresa in favore di Udogie.

DIMARCO 5,5: nel primo tempo gioca basso sulla linea difensiva, ma quando spinge lo fa bene andando anche vicino al gol co un cross finito sulla traversa. Nella ripresa Juric lo schiera centrale al posto di Ceccherini e commette l’errore di non uscire prima in occasione del raddoppio di Berardi.

BARAK 5: adattato a giocare esterno di centrocampo, l’ex Udinese e Lecce soffre il compito di copertura affidatogli da Juric. In occasione del vantaggio del Sassuolo manca il raddoppio su Boga che realizza un gran bel gol.

TAMEZE 6: più in palla di Ilic, spreca clamorosamente l’occasione del pareggio dopo una bella azione sulla sinistra di Zaccagni. Uno degli ultimi ad arrendersi.

ILIC 5,5: va vicino al gol in avvio di match con un gran tiro dal limite, poi pian piano la sua energia va esaurendosi. Qualche imprecisione di troppo rispetto alle gare precedenti. Esce esausto.

ZACCAGNI 6,5: impegato come esterno di un centrocampo a quattro, Zac è costretto a giocare più lontano dall’area di rigore ma le occasioni dell’Hellas partono quasi tutte dai suoi piedi.

DI CARMINE 5,5: scelto a sorpresa da Juric come partner di Kalinic, lotta e si da da fare, ma è spesso impreciso. Spreca malamente un tap-in sul finire del primo tempo.

KALINIC 5,5: gioca al fianco di Di Carmine in un inedito 4-4-2 e fatica a trovare la sistemazione in campo. Non ha grosse occasioni a disposizione ed è costretto ad uscire per infortunio prima della fine del primo tempo.

COLLEY 5: entra al posto dell’infortunato Kalinic e francamente non si vede più di tanto. Impatto non memorabile, non riesce a ribadire in rete un pallone in mischia a metà ripresa.

VELOSO 6: si rivede il capitano, finalmente. Un recupero importante per il proseguo del campionato. L’ex Genoa va vicinissimo al gol con una splendida punizione che termina la propria corsa sull’incrocio dei pali.

UDOGIE 6: si sovrappone spesso sull’out sinistro, aiutato anche dal grande lavoro di Zaccagni. Allo scadere coglie il quarto palo del pomeriggio.

SALCEDO 6,5: ottimo impatto del giovane scuola Genoa. Va vicino alla rete in più di un’occasione ed è sempre una spina nel fianco per la difesa neroverde.

JURIC 6: fa di necessità virtù schierando Barak e Zaccagni sulle fasce e riesce ad imbrigliare la costruzione di gioco del Sassuolo. Se proprio vogliamo trovare il pelo nell’uovo, il cambio diSalcedo è apparso tardivo.

Leggi anche:

Verona-Sassuolo 0-2: Tabellino e Risultato Finale (Serie A 2020-21)

Verona-Sassuolo: Formazioni, Pronostico e Quote (Serie A 2020-21)

Laureato in Comunicazione all'Università degli Studi di Padova, da sempre tifoso dell'Hellas Verona grazie alla passione trasmessa dal padre. Amante del calcio, della politica e della storia, con l'ambizione di poter vivere scrivendo.